Manifesto

Quello in cui Crediamo

Il Piacere non la Speculazione

Siamo blogger perché ci piace scrivere su un blog. Lo facciamo principalmente per il piacere di esprimerci, perché riteniamo di avere qualcosa di importante ed unico da esprimere. Lo facciamo perché bloggare è prima di tutto la nostra passione.

Persone prima di macchine

Scriviamo per le persone, ma non scriviamo per essere letti. Crediamo nella necessità di un confronto aperto e critico con chi ci legge e accettiamo tutte le critiche purché pertinenti, fondate e costruttive. Scriviamo per un web fatto di persone e non per un web fatto di macchine: non ottimizziamo i contenuti per essere primi nei motori di ricerca ma ottimizziamo i contenuti per essere compresi dalle persone che ci leggono. Il motore di ricerca è sempre un mezzo e mai un fine.

Sostenibilità per poter vivere facendo quello per cui ci sentiamo portati

Mantenere un blog ha un prezzo, il tempo che dedichiamo alla nostra passione ha un valore. La sostenibilità del blogging significa cercare di guadagnare attraverso la nostra attività ed il valore che creiamo e doniamo alla comunità. In questo modo possiamo permetterci di mantenere alta la qualità dei nostri post. I soldi sono importanti, ma non sono tutto, sono e restano un mezzo per raggiungere un fine: la qualità del blogging. In nessun caso i soldi diventano il fine e il blogging il mezzo.

Ad ogni cosa il suo giusto peso.

I nostri valori sono ordinati gerarchicamente. Noi cerchiamo di massimizzarli tutti, cercando di ottenere il massimo in ognuno, con il limite dell’ottimo paretiano: ogni valore va massimizzato finché un’ulteriore massimizzazione non si tradurebbe in una minimizzazione del livello del criterio o dei criteri che sono gerarchicamente superiori.

Questo vuol dire ad esempio che se per massimizzare la sostenibilità cerchiamo di guadagnare dalla nostra attività, la ricerca del profitto massimo possibile non può mai significare scrivere qualcosa in cui non crediamo (contrario al primo valore), né scrivere qualcosa per essere posizionati nei motori di ricerca peggiorando contemporaneamente la leggibilità per i lettori.

Una blogosfera diversa.

Nessuno di noi è perfetto. Essere membro di Blogdo non significa essere perfetti né giusti. Significa avere un’idea chiara del proprio blogging e di quello in cui si crede. I valori sono come delle regole, ma regole che ci diamo da noi. Non servono a limitarci ma servono ad illuminarci la strada nei momenti di confusione o difficoltà. Non servono a farci migliori degli altri ma a riconoscere chi come noi crede che le cose potrebbero essere diverse. Di più: dovrebbero essere differenti.

In buona sintesi, nessuno obbliga nessuno ad aderire. Per quanto difendiamo la nostra specifica visione del web, non crediamo che imporla migliorerebbe le cose. Avere possibilità di scegliere: questo migliora le cose. E noi questo vogliamo essere: una possibilità fra le tante che rendono il web un posto così ricco e bello. Non crediamo nella massa ma nel valore della rete: un ecosistema ricco di diversità. Crediamo nel valore dell’individuo, nell’identità del gruppo e in nessun caso questo deve significare omologazione e massificazione.